mercoledì 28 luglio 2010

oggi

è nello sbuffare del vento e nel rimprovero dei tuoni che mi addormenterò stanotte. Come al solito immerso nei miei pensieri, nei miei perchè percome, nei miei sensi di colpa ma anche nelle mie ragioni. A volte i sogni, i pensieri ... quelli belli , quelli tutti rosa e fiori per intenderci , sbattono nella realtà dei propri caratteri.
Arriva il giorno in cui un bel sorriso posizionato sopra ad uno sguardo molto dolce non doma la fiamma del nervoso


Io non vuole sentire più storie e allora anche quella porta si chiude lasciando trapelare pian piano solo le cose che più fanno male che più ti sfregiano il cuore.
Niente colpe, niente accuse . Solo diversità ,tante diversità e l'impossibilità, la non voglia di venirsi incontro.
Va bene, va bene così. In fondo, a voler essere obiettivi, era scritto ...
sommerso dai sentimenti, dal credere e volere cercare di creare qualcosa o forse solo dal credere di volere , nascosto da tutte quelle pezze già cucite sopra
era scritto sulle pagine del destino e il giorno che il vento le ha girate altro da fare non c'era

Ps: sensazioni del momento . Non è detto che domani siano le stesse