sabato 17 settembre 2011

vado a vedere dove arrivo .....

Questo è quello che rispondo a chi mi dice che sono pazzo e a chi mi chiede delucidazioni su quanto andrò a fare... a provare di fare ....a fine settembre . In fondo è vero , Vado a vedere dove arrivo. A provare fino a che punto il mio fisico e la mia mente resisteranno alla fatica, a vedere quante dita riusciro a riempire con i singoli Finisher. Obiettivamente , credo che si debba essere obiettivi , penso di non avere una preparazione adeguata per ... ma forse proprio quest'elemento dona alla sfida un sapore ancora più intenso , forse ..... La mente c'è e non è cosa da poco. La decisione finale con l'invio della caparra confirmatoria è maturata dopo la settimana di Feragosto, mentre l'iscrizione/ pre-iscrizione l'avevo inviata attorno a maggio. In realtà ,nei miei piani di uomo-atleta-mentalmente deviato, l'idea era quella del quintuplo ironman in soluzione continua in programma a novembre in Messico. Era il gradino successivo a quelli del doppio e un triplo ironman già portati a termine negli anni precedenti . Lui, Il quintuplo, per la mia mente era un po' come il limite massimo. Avevo già provato più volte a pensare ad un deca (in soluzione continua) ma la risposta era sempre la stessa : - inumano , inarrivabile e forse un danno per la propria persona Poi un giorno arriva il Decaironman Italy ...... ci guardo veramente poco tempo . Due informazioni di base , location e tipologia di Deca (formula 1x10) e l'iscrizione era già inviata lasciando il posto dello spavento per i dieci a un emozione che prepotentemente entrava dalla mia porta. - Ogni giorno hai la possibilità di riposarti un pò (i primi giorni di più, gli ultimi .... forse) - si può fare Andrea , si può tentare !!! Facile ragionare in assenza di fatica ......FACILE Tutto roseo , semplice - si, mi posso riposare .... - i ritmi sono più tranquilli rispetto ad un Ironman singolo ...... Ti dici tutto come ti conviene , in modo da essere spronato e convinto ad andare avanti , ma sai che sarà una fatica disumana . E' sufficente pensare ad una qualsiasi esperienza ultra già passata per risentire il peso di certe fatiche, per vestirsi di quel manto che ti pesa addosso come un macigno anche quando sei praticamente fermo. La fatica , la lotta mentale, combattere contro la richiesta fisica del riposo........niente da fare , qualcosa ti riporta alla positività e vai avanti con l'idea. Non so cosa si a di preciso quella sensazione , neanche da dove arrivi , so che c'è, che si fa sentire con una potenza enorme , E' una sorta di nebbia che ti impedisce di vedere ad un palmo dal naso , solo ogni tanto si alza mostrandoti l'ombra della fatica , giusto il tempo di un attimo ... per non rischiare che qualcosa intervenga mettendo a rischio la tua decisione. Ricala e tu vai avanti coi pensieri trainati dall'emozione e con la sensazione che ti fa sentire il cuore ....bump bump bump . Che magia quella tensione che ti tiene stretto mentre preprari, organizzi e sopratutto pensi. Per me che non sono un mago e non amo programmare è un impegno non da poco che usa la mia mente a ritmo continuo riducendsi poi alla fine per fare le scelte e le mosse. Serve l'aereo , l' albergo , l'auto a noleggio , l'equipaggio di assistenza .... almeno una persona , il materiale energetico, il vestiario e un altra caterba di roba che devi preparare mentre fai la vita di tutti i giorni , lavori, ti alleni, vivi la vita sociale ecc. ecc. ....mancano pochi giorni e il fiato diventa corto, il pensiero fisso . Ogni mossa , ogni allenamento..... son già li proiettato nell'evento, mentalmente cerco di capire , di decidere quella che sarà la soluzione migliore per questo o quel momento ....cerco .... So che che quando sarò la farò scelte dettate dall'istinto e , probabilmente, fuori da qualsiasi logica. E' un amabile tensione, è la faticosa bellezza di sentire il fiato corto anche mentre sei seduto a "diteggiare" due parole al pc la potenza del pensiero Mancano ormai solo 10 giorni alla partenza ......... le uniche cose certe? il mio casino organizzativo e che qualcosa dentro me mi farà dare il massimo. 1, 2, 3, 5, 7, 10 ...... ,amico Lupo , non importa, io .... vado a vedere dove arrivo !
Ps: Pelo tentativo Decaironman ringrazia in ordine sparso A) Claudio e il suo Surfing Shop per la fornitura di una fiammanete Specialized Roubaix rossa che sarà un peccato fare andare piano , G) Giovanni Mazzini e la Scott per la fornitura in questo 2011 di scarpe running e vestiario R) Luca Tabanelli agente Specialized per gli sforzi fatti e le scarpe bike argentate con le quali non farò volare la Roubaix, J) Fulvia ed Enervit per le "droghe" regolari che mi aiutano nel recupero P) Il Centro Medico Cervia con Giulia e Daniele che mi hanno tenuto in sesto fisicamente in modo di arrivare integro a questo appuntamento . W) Terry assistente ufficiale per la disponibilità e la pazienza che dovrà avere Y) Amref per la collaborazione che va avanti da anni e che riempie il mio cuoriccino Q) Camar per l'aiuto fattivo ( € ) C) il Comune di Cervia e il Sindaco del Comune di Cervia rei di non aver trovato neanche 5 minuti per rispodere alle mie mail informative e di richiesta sostegno .

Nessun commento:

Posta un commento