lunedì 17 ottobre 2011

Vado tranquillo ....grazie

....sempre ringraziare quando ti comunicano che puoi goderti la tranquillità.
E' domenica mattina, la domenica 16 ottobre, decido con Paola di fare un salto in piscina per muovere un po il mio fisico.
E' passata appena una settimana dalla fine del decaironman italy , sto bene fisicamente/mentalmente ed è già ripresa quella sensazione che se non muovo un po il mio fisico non mi fa sentire apposto .
Ho già nuotato venerdì, poca roba, e mi sono sentito bene.
Sabato ho riposato e..... cazzo sto prendendo la strada del pigramento ? :-)
Auto .... brum brum , svolta a dx a sx a dx entrata nel parcheggio e siamo già nella piscina comunale di Cervia.
Biglietto spogliatoio bordo vasca ...pluff!!!
Paola in prima corsia ripassa i suoi esercizi io in terza corsia nuoto per un chilometrino a stile libero rilassato con l'ausiolio del mio pull boy ( bombolino detto all'italiana) per non forzare la mia tendinite tibiale.
Per finire in bellezza mi offro un bel 500 metri di esercizi leggeri e qualche altro stile per poi , per dare un senso di rilassamento extra alla seduta d'allenamento, recarmi nella piscina di fronte (la vasca dei bimbi) dove l'acqua è più calda di un paio/traio di gradi . Che goduria!
Lascio tutto il mio armamentario natatorio a bordo vasca, mi godo il relax con Paola ....4/5 minuti massimo poi , tornando a bordo vasca, non trovo più il mio pull boy.
Come capita molte volte penso che lo abbia preso il compagno di corsia , varie volte si pensa che sia di proprieta dell'impianto e sia in uso comune.
Aspetto il suo passaggio ma niente , controllo i 3/4 pull uguali al mio sul bordo della piscina ma in nessuno c'è scritto "pelo".
Allora affino gli occhi sui nuotatori delle altre corsie , quello no , quello no , quella neanche ....
- cavoli non l'ha nessuno .
Questo fino a quando nella penultima corsia vedo un ragazzo che ne appoggia uno sul bordo uguale al mio.
Tre /quattro corsie di distanza ..... ma vuoi proprio che si sia spostato di 4 corsie per prendere il mio pull boy ?
Va beh, controllo , afferro il pull e.... è lui .
Il nuotatore è in piedi a bordo vasca, mi da le spalle non accorgendosi di me .
Prima di andarmene gli picchietto le spalle con una mano per avvertirlo che riprendo possesso della mia proprietà sottolineando che è il mio .... un modo come un altro per fargli notare che prima di prendere le cose sarebbe meglo appurare se è di un altro ( c'era anche il nome).
- scusa , riprendo il bombolino ..... è il mio, c'è anche il nome
- ah me l'hanno rubato anche a me , fai pure . Vai tranquillo.
deto questo riparte.
Rimango li fermo per qualche attimo come inebetito dalla risposta ricevuta poi mi giro e prendo la via degli spogliatoi.
In fondo posso stare tranquillo, l'ha detto lui !!!

Nessun commento:

Posta un commento