mercoledì 18 luglio 2012

Nuot(t)ambula 2012 ... dopo la pioggia



ps: i vaffa del video sono allegorici

Come ogni occasione che si rispetti anche l'esordio di Nuot(t)ambula nel mondo degli eventi superiori avviene col tempo alla cazzo arrivato dopo ben non so quanti giorni di caldo afoso a 40° - vedi Caronte/Minosse -
L'evento, che aveva avuto un grande successo in quel dei social network con parecchi "ci sono" , è stato colpito duramente ai fianchi vedendo alla fine calare drasticamente il numero dei partecipanti a 10 /11 ..... d'altronde il rischio di bagnarsi era alto, se non matematico .... giunti alla prima Boa.
Così mentre rientravo verso Cervia da Cesena osservando le scariche elettriche che cadevano nel ravennate ricevevo il forfait del buon X-Folin preoccupato per la situazione temporalesca.
- io vado ,rispondo. Quando sono là decidiamo il da farsi ..... non sembra poi così cattivo.
Il Bagno Bussola 261, dal buon Guido, mi vede arrivare alle 7.45 precise orario in cui mi devo incontrare con Stefano Dirani che fungerà da corriere per la consegna di alcune divise in quel di Nibbiano il giorno dopo e non due ..... DRIIINNNNN!!!
Già presenti il presidente del WLF GianLuca Rizzi e Riccardo Mastroianni con la ragazza Pamela donna che organizza corsi per gente che non capisce niente di sanitaria .
Tutti ci impegniamo per capire il perchè del forfait dell'ultimo momento della famiglia Pippini - Dirani e tutti alla fine capiamo che il compleanno della mamma era una scusa bella e buona attivata per coprire la paura di bagnarsi con le onde del mare che come tutti sanno 90 volte su 100 attaccano il raffreddore.
Il tempo non è neanche malaccio , è ormai spiovuto , il clima è buono ... il mare è un po' mosso ma.... da quel fascino in più all'incontro giocoso.
X- Folin viene avvertito.
Assente, ingiustificato per due, Cremonini.
Mentre si scherza e ci si prepara, veniamo a sapere che dietro al buon Guido si cela niente popo di meno che il cugino dello Sceicco presente a Milano Marittima e proprio per questo fatto la rispetosa motonave Ghibli ad ogni passaggio gira la prua fronte bagno Bussola facendo l'inchino rischiando, fra l'altro, di far cadere a terra tutti i paganelli mit trebbiano oltre che far la fine della Schettino-boat.
Mazzotti assente colpito da una fastidiosa forma di fragolite prurigginosa si avvolge nell'invidia globale.
Presenti,invece, Marzia, Vale, Gabriele e la famiglia Ricci al completo.
Vociferata anche la presenza di certo Carlo Verlicchi (sembra avesse dato per certa la sua presenza alle 19 a Ricci) che tale rimane mentre X-folin , avvisato in precedenza della calma meteo, era già pizzato, pisciato e imbecchito.
Dopo gli accordi con mister Guido per il post nuoto la banda swim , alcuni con muta (resa facoltativa dall'organizzazione), si riversa in acqua.
Rimangono a terra , Pamela e Paola con i figli Andrea e Matteo(incazzato come una pantera per il diniego ricevuto dal babbo causa condizioni del mare).
Il sole va giù alle nostre spalle donando all'orizzonte una bellissima luce, Marzia vuole convincerci che il grattacielo mare di Mi.Ma è stato costruito ieri, Rizzi di primo acchito da ragione a Dirani ma poi dice che sta scherzando.
L'acqua è calda e la corrente spinge lateralmente.
Sotto l'occhio attento della telecamera ci si dirige in direzione Lido di Savio.
L'intento, il sano intento è di fare dei danni a dei gonfiabili giganti ancorati a 200 mt dalla riva (tipo aprire il tappo) per uno spettacolo di acrobati in programma per la tarda serata (rimandato poi al giorno dopo per le condizioni del mare).
Varie bracciate di avvicinamento prima di scoprire che non sono galleggianti ma veri e proprie costruzioni in metallo appoggiate su delle zattere galleggianti.
Marzia cerca di saltare sul letto gigante sperando in una presenza mascolina sotto alle coperte ma viene fischiata e redarguita dai bagnini di controllo appostati in riva.
Il tuffo per l'abbandono del lettone non è dei più stilistci ma è accompagnato da una risata che gli da quell'ironia che fa sempre piacere.
Ancora qualche bracciata alla rinfusa nel mare aperto prima del rientro verso la pizza.
Marzia perde le pinnette e non va più neanche in treno .... mi tocca aspettarla.... mentre in una tavola rotonda estemporanea, a 280 mt dalla costa, viene confermata la tesi che appena cadono due gocce la maggioranza tira il culo indietro.
Bagnati oltre le due gocce, euforici ma non elettrici ... nessun fulmine è caduto dalle nostre parti ed incantati dalle possenti bracciate a delfino di Gabriele, riprese dalla telecamera proprio nel momento in cui la scheda era piena, usciamo dall'acqua con direzione doccia calda e vestizione.
Un allegra tavolata con pizze per tutti , gioco dell'impiccato e cotillons conclude la serata proprio mentre prende il via la Notte Rosa di Milano Marittima.
Peccato che il tempo abbia spaventato molti , peccato che Dirani Stefano dovesse festeggiare proprio quel giorno il compleanno del 1988 della madre .... si erano dimenticati .... , che X-Folin sia stato costretto ad ingurgitare la pizza/birra/uova a distanza di 30 secondi dalla sua telefonata di rinuncia.
Peccato ,ancora una volta, per l'assenza del Crema l'uomo con l'assetto natatorio migliore del mondo e mai solo anche quando è solo.
Gli ultimi peccati per l'allagamento sia del solaio di Daniela che di Debora per essere redenti necessitano di , parola di Don Luigi, 15 Ave Maria e 3 Padre nostro da recitarsi all'Alba N(u)otevole Lugliosa.

Sorridenti e freschi per un altro evento che ha unito sport libero e voglia di stare insieme leviamo le tende tirandoci dietro i cancelli del Bagno Bussola.

Così è stato.

Ben detto
Ben fatto
Ben ... Hur



Nuot(t)ambula per andigio in Garmin Connect - Dettagli

Nessun commento:

Posta un commento