mercoledì 30 gennaio 2013

"Squame d'amore" - Elvezio Crea


Puoi leggere tutte le puntate della Blog-Novela cliccando col mouse su Squame d'amore



Casino , c’era del casino nel mondo di Elvezio,  un classico di tutte le 37° puntate delle tele novelas mondiali soprattutto dopo al periodo festivo natalizio.

La finale dei 300 metri SL col mal di gola era stata annullata senza, peraltro, avvertimento alcuno e questo lo aveva fatto imbestialire visto che ormai da un mese usciva di casa con camicia e giubbotto aperti  ; la crisi generale si stava facendo insostenibile le tasse crescevano ed i tassi non riuscivano più a soddisfarle tutte creando del malcontento che andava di pari  in passo con il maltempo  che in quel periodo stava interessando tutto il mondo con la perturbazione nr. 7 del mese di gennaio  portante in dote temperature sotto lo zero , neve quanto basta , biancheria da camera da letto , un set di asciugamani , uno zaino e un cuscino di piume d’oca che senza quello non si dorme.

Le liane della jungla erano state messe tutte sotto sequestro in quanto non a norma con le vigenti leggi sulle emissioni nocive che prevedono l’obbligo  di circolazione con euro 5, catene e dotazioni invernali al seguito .

C’era anche in atto lo sciopero animale ad aggravare il tutto  cosa che impedì a Tarzan di presentarsi a Pomeriggio 5 da Barbara d’Urso .

Il signore della giungla infatti si ritirò al 23° km  per problemi di vesciche ai piedi che lo fecero urlare come mai aveva fatto nei 25 anni di telefilm precedenti . L’intervento della produzione con la fornitura di un paio dei famosi zoccoli del dott. School  non risolse  il problema . 

Palinsesto andato a puttane ma solo di  alto borgo (ci hanno tenuto a farlo sapere)  ma ciò non rappresentava un problema in quanto l’esborso milionario per la megera soddisfazione carnale sarebbe stato recuperato dall’inserimento di una linea di abbigliamento clericale  denominato IFIX TCHEN TCHEN

Poi c’era la crisi  fuori dalla porta   e il rischio di chiudere baldracca e burattini era veramente forte .

Palazzo Elvezio era un Pelo in fermento , c’era gente di ogni tipo, pronta ad approfittare della debolezza dei cittadini .

Un personaggio sinistro, bieco e vergognosamente arido girava astutamente per le vie del centro città approfittando della distrazione della gente per sottragli l’immobile approfittando dello stato di fermo al quale era stato obbligato dall’istituto di credito locale  anche a luci rosse e riservato ad un pubblico maggiorenne  o accompagnato da genitori senza passare dal preside.

La probabilità di sostare sulla casella imprevisti era solo probabilmente imprevedibile mentre era assai  probabile un attacco alle spalle dalla kamchatka dotata di dieci carrarmatini che molto facilmente avrebbero avuto la meglio sul funghetto in legno.

Eventuali feriti sarebbero stati curati dall’allegro chirurgo.

Il segreto professionale era garantito dal segreto istruttorio, un segreto, questo, che avrebbe rinchiuso nelle segrete, col massimo segreto,  chiunque lo avesse rivelato. Infrangendo la legge 346 bis del codice della strada sarebbe costato da quel giorno 143,00 € da pagarsi direttamente all’agente accertatore  consegnando anche i 5 punti della patente o ,  in mancanza di essi, 45 punti fragola più il catalogo aggiornato dei premi disponibili.

L’ufficio di collocamento non aveva più offerte di lavoro da offrire, la signora Liana non aveva più la necessità di un aiutante che gli togliesse le fette di lampone da sotto la dentiera  dopo l’entrata sul mercato di Polident mentre i tanti rappresentanti delle varie aziende erano rimasti a piedi dopo l’entrata nel mercato del porta a porta di Andirea  venditore che avrebbe messo in crisi anche la sig.a Vanna Marchi e la figlia Stefania ai tempi d’oro . D’ACCORDO????

Perdere 16 kg in 16 giorni , acquistare  7 cm in 7 giorni , provare un’ erezione spaventosa, provare la gioia di  8 ore di erezione continua senza dolore ai maroni sparsa a caso nella giornata tipo  di un uomo qualunque con la certezza che la legge di Peter la distribuirà lungo il proprio turno di  lavoro.

Andirea era il padrone assoluto del mercato ed era proprietario indiscusso di Parco della Vittoria e Viale dei Giardini da almeno 4 giri di tabellone  cosa che aveva ridotto sul lastrico quasi tutti i partecipanti.

Forte della situazione pesante dei rivali al gioco  aprì due  negozi di compro oro al posto di Vicolo Corto e Stretto .

 

C’era effettivamente casino, se ne accorse anche lo scrittore Andrea Pelo di Giorgio che però non aveva frecce al suo arco per poter risolvere la cosa.

Mancavano ormai pochi giorni alle elezioni e anche poche ore alle lezioni.

Non aveva studiato inglese ma  non aveva studiato neanche  politica.

In quel caso, però,  non avrebbe fatto differenza così come non l’avrebbe fatta la salita al potere di destra, sinistra o centro. La truppa degli uomini  spargi merda era pronta ancora una volta ad approfittare ben sapendo che il paese intero non avrebbe potuto votare obliquo uscendo completamente da quella che era la realtà amara del paese.

Anche la camomilla era amara quella sera in casa Elvezio, lo zucchero era finito nonostante Cribalda avesse personalmente fatto  l’ordine al garzone della piccola bottega del centro pagandolo anticipatamente.

Elvezio non fece nessuna storia ne riversò lamentele tirando fuori bustine di fruttosio come se piovesse cosa che avrebbe fatto impallidire anche il mago Casanova.

Angelo il drago di Komodo  sornecchiava  stravaccato sopra ad  Isauro che non era troppo contento della cosa ma che accettava per cause di forza maggiore .

La camomilla fumava ma solo due o tre al giorno  mentre in quel di Lisbona veniva fermato ed arrestato il garzone della piccola bottega sorpreso  a bordo di una fiat 500 grigia scura dotata di localizzatore satellitare con i soldi degli ultimi trenta clienti ed una corona ma non Fabrizio.

Arresto immediato, non pianse e ,anche lui, minacciò di querelare chiunque avesse dichiarato il contrario .

La denuncia della piccola bottega era redatta su carta da bollo contraffatta e si apri un caso che portò in carcere  tutti fuorche il giovane Garzone che ebbe appena il tempo di alzare il dito medio prima di essere mangiato da Angelo che quando c’è l’occasione non si tira indietro neanche se lo pàgano o pagàno.

Erano le 00.06 di quel nuovo giorno quando, dopo aver bevuto l’ultimo sorso della camomilla bollente, dopo un veloce conciliabolo, Elvezio e lo scrittore decisero che era ora di andare a dormire.

Il  letto era disordinato,  non rifatto da ormai non so quando ma comodo come pochi al mondo grazie anche ai cuscini di piuma d’oca, un  prezioso regalo di Giuly, che davano un valore aggiunto a quel sonno che quella notte era colorato di azzurro.

Alle ore 7.30 Isauro servì il caffè ad Elvezio  che iniziò subito le attività mentali in attesa della levata dello scrittore che arrivò puntuale alle 8.00.

Per la prima volta al mondo i personaggi della blog novela avevano preso in mano la situazione sfruttando la memoria regressa  o pregressa  dello scrittore mentre era in fase rem a 74 K-bite di RAM che non so  neanche se è un dato valido  ma suona bene.

La  città di Milano  era in testa alle classifiche mondiali di  visitatori  del sito per adulti  YouPorn  e probabilmente anche nella vendita di occhiali da vista ma questo non spostava il pensiero di Elvezio   assai preoccupato per la crisi economica.

Il Cavedano lavorava in uno dei più prestigiosi ristoranti di pesce della Milano Marittima bene .

La sua mansione era quella di operaio in maschera, a volte aragosta , a volte sogliola  a volte pesce martello veniva prescelto dai clienti abbienti, prelevato dallo chef che dopo aver servito del pesce surgelato di provenienza cinese  lo faceva riapparire nell’acquario principale sotto altre  sembianze ittiche.

Un lavoro onesto e ben retribuito, certo un po’ palloso  e magari anche rischioso …sai mai  lo chef  ….ma in quel momento c’era la necessità di lavorare quindi tutto faceva brodo ….. meno il Cavedano.

 

Tele Squame d’amore news sparò nell’etere una notizia bomba e soprattutto inattesa dalla popolazione  virtuale e virtuosa

 

-          Per il nuovo governo andranno al balotaggio  Cristian Mazzotti lo stambecco Cervese e la sagoma di Cristian Mazzotti lo stambecco Cervese.

Il primo si era imposto sfruttando la sua popolarità nei terreni boschivi attirando a se l’intera popolazione cinghialesca  alla quale aveva promesso la costruzione di svariati ponti  per facilitare loro  l’attraversamento dei fiumi che li separavano da bochi inesplorati.

La seconda, in quanto sagoma, non era stata in grado di promettere niente  alla popolazione ma aveva il consenso di una certa Sig.a Mary che dopo averla vista in 10 differenti fotografie  si era stupita di come fosse in grado di mantenere sempre lastessa espressione .

 

I sondaggi raccolti, all’ombra di muschi e licheni,  dal’agenzia pratiche auto  “ Un passaggio me lo dai ?  No te lo faccio”  vedevano avvantaggiata proprio quest’ultima  in quanto il suo silenzio era più difficile da disattendere confronto alle eterne promesse  dei soliti noti .

C’è da dire  in verità che lo Stambecco Cervese non era inserito nella lista dei soliti noti e questo giocò a suo favore.

Il risultato del ballottaggio fu  di parità assoluta così ci si mosse verso un governo di lunghe intese con un minimo di dislivello positivo superiore ai 4.000 che soddisfò tutta la popolazione cinghiali compresi .

A questo punto Sanremo poteva tranquillamente iniziare catabolizzando l’interesse dell’intero paese.

Era, in quel giorno dall’aspetto sereno  con pioggia,

l’85° compleanno di  Jamessignore Sissignore 

il 47° circa della cuoca Cribalda

il 6° non so cosa di Isauro

la 196° stagione di beautifull

e la 3° posizione del miglior atleta italiano transessuale ai mondiali di categoria nei 100 metri piani a ciondolo specialità corsa senza  mutande.

ma a causa della crisi la festa fu rinviata a data da destinarsi e anche forse.

Ciò nonostante Elvezio brillò di suo regalando ai suoi dipendenti un periodo di ferie  alla SPA della camera nr. 789  compresi extra a scelta di ogni genere.

Ma il casino  non era ancora finito  e  lo si sentiva anche acusticamente  visto che il campanello continuava a suonare senza che nessuno andasse ad aprire , d’altronde era in ferie.

All’esterno  un uomo voleva consegnare una missiva proveniente da un tribunale civilepenalevaginale ma purtroppo non ci fu niente da fare  ne per la consegna ne per il velino che morì di stenti e di sete dopo circa 4 giorni dal primo driin.

Le esequie non furono mai eseguite a causa del passaggio di Angelo il Drago di Komodo.

Rimaneva infine il problema figa soprattutto se visto in paragone alle più rinomate  novelas televisive.

Come mai in tutte le novelas televisive gli attori non fanno altro che trombare , cambiando

In continuazione patner e creando giri fantabolizzanti mentre in squame d’amore di fighe appena un paio , di cui una che aveva provocato la sua morte, e non si combinava niente ?

Se è vero che ad ogni interrogativo c’è una risposta perché ancora nessuno aveva dato delucidazioni ad Elvezio in merito a ciò?

Poteva lo scrittore addurre motivazioni plausibili ?

Purtroppo non era il momento giusto per porre tutti questi interrogativi e non era neanche il momento di innervosirvi pee le mancate risposte .

Seguire il consiglio di Neffa era consigliato    anche da studio aperto edizione delle 18.30

 

Elvezio voleva far qualcosa per dare una mano all’economia  del suo mondo , non poteva starsene lì con le mani in mano ad osservare il mondo che andava a scatafascio….. d’altronde non poteva neanche fidarsi  ciecamente del lavoro che i nuovi sindaci avrebbero fatto  attendendo a braccia conserte.

Dopo una tavola rotonda  con lo scrittore, il notaio Rodolfo e la consorte di esso Matilda  si si arrivò alla conclusione che l’unica strada perseguibile, vista anche  l’esistenza non fisica di Elvezio, era quella fantastica.

Sfruttare la mente, la fantasia , la non convenzionalità mentale. 

Mettere l’estro, la creatività a disposizione della gente poteva essere un idea.

Una frase , una storia divertente, allegra, non sense  piuttosto che un qualcosa di profondo diretto a toccare le corde del cuore .

Foto di oggetti particolari, foto storie …….fantasia, creatività , questo poteva fare Elvezio  e questa fu ….  la mossa.

www.elveziocrea.jimdo.com   il primo passo, zero costi, zero rischi e chissà ….potrebbe funzionare magari proprio come “Squame d’amore” ad oggi la blog novela più letta al mondo.







 

FINE DELLA TRENTASETTESIMA PUNTATA .