venerdì 22 febbraio 2013

Piò pida par tot !!!

da grande inesperto di politica
da grande sostenitore del fatto dell'impossibilità che un qualsiasi movimento sia in grado, col suo programma, di andare a braccetto con tutte le tue idee
e in vista dell'imminente voto ho deciso di osservare  e ascoltare un po' di più  il movimento politico

non sono i programmi che mancano, credo che fondamentalmente tutti abbiano qualcosa di giusto e di sbagliato  in relazione a come la penso io  e che abbiano qualcosa di sbagliato  e di giusto in relazione a come la pensa qualcun altro
a mio avviso non è neanche un problema se vince un ala politica con la quale non sposo assolutamente la mia persona , penso che l'importante, la base,  sia l'onestà  e la voglia di fare qualcosa in modo onesto  senza sperperare ed intascare i soldi alle spalle di chi ormai è stato munto più di una mucca da latte.
sarei felice di questo anche stando dalla parte dei "perdenti"   purchè qualcosa si muova in quella direzione.

l'opportunità di vederli ormai in qualsiasi scorcio di tv c'è stato,  grandi parole , grandi promesse , grandi denigrazioni dell'avversario  cosa che mi hanno sempre insegnato di non fare, si vince esaltando le proprie qualità non parlando dei difetti dell'avversario.
sicuramente  il più televisivo, il più in gamba a parlare ed affabulare la gente (anche se dovrebbe essere finita anche per lui)  è il Berlusca  e non poteva essere diversamente per uno che della TV ha fatto il suo successo principale ,  serio e composto promettente ma senza mollare troppo ...un educatore.... il sig. Monti, mentre indefinito,  promettente, favolistico il sig. Gargamella Bersani
a sentirli parlare,  tutti dicono ,tra le varie cose , qualcosa che incontra il mio modo di essere ma  ormai , voglio dire, come si fa a dargli fiducia  quando il lupo  è stato chiamato per l'infinitesima volta?
la fiducia è andata a puttane e fra l'altro rischia anche una multa visto che anche quel movimento non è mai stato regolarizzato evitando di avere introiti fiscali da un ramo che tira sempre.
tralasciando i partituccoli  ,i nuovi elementi , dei quali qualcuno ha già fatto la figura del quaqquaraqquà rimane Grillo , grande trascinatore di folle, grande rivoluzionario e l'unico che ha messo in prima posizione la vile moneta che piomba nelle loro tasche,  la piazza pulita che sarebbe necessaria,  i parlamentari condannati dalla giustizia e ancora parlamentari ecc. ecc.  ....poi alla fine, sembra, che nella sua, per me misteriosa, squadra vi siano elementi che provengono dai black block , rivoluzionari estremi, superfascisti  e un modo di fare molto brusco che sicuramente non sposerebbe il mio modo d'essere pacifico.
tirando le somme è un bel casino.
impossibile credere che i soliti la smettano comunque di farsi gli affari loro e difficile fidarsi del rivoluzionario.
il nuovo all'interno dei partiti è stato sapientemente soffocato e questo è già segno che il bene dell'Italia viene comunque dopo alle proprie tasche e alla propria sete di potere.
Non rimane che  votare per Guido a capo del Movimento Politico Paja   sicuro che un  piatto di pasta, coca, caffè  ad un prezzo onesto, condite da un ottimo buon umore , ci saranno sempre.

domenica e lunedì apponi la X  su Paja e vai a mangiare da Guido, il conto sarà scorporato dalla restituzione dell'Imu :-)

ps: il sorbetto al caffè non è garantito.