domenica 20 ottobre 2013

LACQUATHLON - qualificazioni ai Campionati Mondiali 2014 di LACQUATHLON Surfing Shop Triathlon

Perchè non partecipare a quest'evento voleva dire mettere in serio dubbio la qualificazione ai Campionati Mondiali di LACQUATHLON Surfing Shop Triathlon  2014 .

Appuntamento ore 9,00 virtuali del 20 ottobre 2013 presso la Piscina Gambi di Ravenna
Ore 10,00 Start di quella presentata dai media come competizione dal cuore in gola per le sue distanze brevi e per l'importanza di ben figurare davanti alla rappresentanza della Federazione Congolese di Scacchi col Riporto.

Poche le regole:

1) vietato fumare in acqua
2) sportività assoluta
3) dare il massimo
4) sorridere
5) varie ed eventuali

alle quali si aggiungeva la numero 6 impartita dalla direzione del centro natatorio Gambi che vietava di entrare in acqua  10 minuti prima per fare riscaldamento.
D'altronde le corsie erano riservate dalle 10,00 e l'acqua si sarebbe potuta rovinare inficiando sulle prestazioni singole degli atleti.

"Rendiamo grazia al sig. Gambi  ... lode o Signor Gambi "

500 metri di nuoto seguiti da 3 km di corsa a piedi da percorrersi in un doppio giro dell'impianto natatorio sfruttando la ciclabile sapientemente  segnalata da Gottarelli , Andrea Pelo di Giorgio  sotto gli occhi attenti del favorito della vigilia Matteo Rinaldi e del nuovo adepto futuro Giulio Venturi.

Al seguito della manifestazione sportivo/canora/umoristica/amichevole/agonista

- Anna Salmi : rilegata all'utilissimo ruolo di fotografa ufficiale nonchè assistente all'angolo del favorito Matteo Rinaldi
- La Semprina : moglie di Matteo Cesari Semprini  accampati nel parcheggio della piscina da circa una settimana per acclimatarsi ed adattarsi alle impegnative alture del centro Gambi di Ravenna
- Nicoetta Fusato , Gian Mattia Folin + amico  nel difficile ruolo del pubblico entusiasta
- Stefano Ricci , cronometrista ufficiale e responsabile assegnazione corsie
- Amico di Semprini Matteo: disponibile solo per un ruolo al "piadaprosciuttosquacquerone party"

Atleti iscritti e presenti
1 Gottarelli Roberto
2 Matteo Rinaldi nei pannio de "il favorito"
3 Matteo Semprini Cesari
4 Norves Lazzarini
5 Giuseppe Alessandri
6 Gabriele Trottolino Valentini ( in assoluto segreto)
7 Massimo Bandini
8 Giulio Venturi
9 amico Serena Farolfi
10 Fabrizio Cutela   nei panni dell'infiltrato segreto
11 Stefano Pippino Dirani
12 Lorenzo Ferrari  nei panni de "l'urlatore che già urlava di meno"
13 Filippo Vaghetti
14 Tamburini Marzia
15 Assirelli Claudia
16 Alessandrra Zampighi
17 Jacqueline Pippina  La Piana
18 Andrea X Folin
19- Andrea Pelo di Giorgio

Cronologia degli eventi :

Ore 6,23 Claudia Assirelli  entra in corsia 5 per effettuare 7,33 km di riscaldamento
Ore 9,30  l'entrata ufficiale dei concorrenti, come da regolamento esposto non so dove e neanche quando, in zona vasca  avviene regolarmente.
Ore 9,35 Pelo offre del pre-gara Enervit  agli atleti che ne vogliono usufruire
Ore 9,37 la zona cambio , oltre alla porta viene preparata da tutti gli atleti  meno uno
Ore 9,38 Pelo avverte ad alta voce che verrà punito severamente l'atleta che darà un calcio alle sue scarpe run con l'intento di rallentarlo o eliminarlo
Ore 9,40 Stefano Pippino Dirani  si stende pancia sotto su una panca della tribuna e fa riscaldamento all'asciutto battendo anche i piedi
Ore 9,45 - 9,55 disquisizioni e cazzate varie - tensione in aumento ed arrivo del "meno uno" Massimo Bandini
Ore 9,55 : Briefing Tecnico tenuto da Stefano e Pelo
Ore 10,00 Entrata in acqua per 10 minuti di riscaldamento
Ore 10.10 : assegnazione corsie  a cura di Stefano Ricci
Ore 10,15 precise dopo qualche minuto di tensione e cuore in gola  il via ufficiale a LACQUATHLON

Fatti di gara :

La schiuma si alza di colpo nelle tre corsie adibite alla competizione sotto gli occhi attoniti del pubblico non pagante che mai aveva visto , in vita propria , un agonismo tale.
I pallanuotisti Massimo Bandini (corsia 1) e Lorenzo Ferrari (corsia 3)  prendono il largo creando un netto distacco che in realtà non preoccupa nessuno.
Matteo Cesari Semprini parte a ritmo 1,20/100m  esplodendo a breve  breve
Nella corsia donne sguazzano inspiegsbilmente X Folin Andrea  e Lazzarini Norves
Nella corsia nr. 2  (la più numerosa) Pelo parte 5° Gottarelli 6° e Cutelone 7° . Quest'ultimo in un impeto di "thorpite" attacca dopo la virata dei 200 metri passando in un colpo sia Gottarelli che Pelo stringendolo violentemente nella corsia . Nel rallentamento obbligato dalla manovra non corretta di Cutela viene prima tamponato e poi affiancato da Gottarelli che accortosi poi  della ripresa del ritmo preferisce riaccodarsi sfruttando una comoda scia.
Accortosi di aver fatto una cazzata (nel sorpasso) Fabrizio Cutela tira i successivi 75 metri creando un buco tra lui e gli avversari  (stavo raggiungendo Michale Phelps ...commenterà nel post gara) prima di esplodere come una bomba carta .
Nel frattempo Filippo Vaghetti , per dirne uno, nuota regolarmente evidenziando un buon stato di forma mentre Gabriele Valentini si auto convince che lui non è lì ma ad aiutare un amico come del resto ha detto a casa.
In Corsia 2 e 3 i Pippini viaggiano leggermente in ritardo rispetto alla tabella - Posta docet -   mentre in corsia 2  le professioniste del nuoto Claudia Assirelli e Tamburini Marzia vengono sopraffatti da alcuni elementi della corsia 1.
Il favorito Matteo Rinaldi non stacca gli occhi  dalla riga blu del fondo vasca per non effettuare errori di percorso.
Passati i 7 minuti  i primi balzano fuori dalla vasca.
Massimo Bandini, Lorenzo Ferrari, amicoFarolfi, Matteo Rinaldi , Vaghetti Filippo, Giuseppe Alessandri  che zitto zitto mostra sempre una forma invidiabile anticipano tutti gli altri  che escono in un fazzoletto di tempo ..... bagnato
Zona cambio più o meno veloce per tutti e spazio al rumore dei passi sull'asfalto con un sottofondo ansimante da fare invidia alle più titolate partite di tennis.
Come da previsioni la classifica si ribalta ,  Matteo passa a condurre la competizione gestendo a fatica,  ma con margini di sicurezza , il rientro di Andrea Peo di Giorgio  e la progressione di uno scatenato Norves Lazzarini.
Massimo Bandini  effettua il primo giro a ritmi leggermente superiori alle sue possibilità stupendosi  dell'obbligo di un secondo .... il briefing è importante .
Gabriele Valentini si distingue per :
1) si veste per rientrare verso casa dopo al nuoto decidendo poi di affrontare la frazione di corsa in tenuta post gara avvalorando la sua azione con un "guarda che si corre bene"  finale.
2) sbaglia strada attraversando il ponte nonostante brieffing tecnico e  frecce segnaletiche sul percorso avvalorando l'ipotesi che quando l'ossigeno va tutto nel sangue ......
Gottarelli rimonta senza sentire dolore alcuno, Bandini soffre il giro non previsto e Stefano Pippino, reo di pancia scoperta e prominente modello Homer Simpson, arranca in una rimonta mancata.
Cutela Farbizio non pervenuto,  Lorenzo Ferrari zitto zitto

Pochi secondi dopo i 20 minuti e  Matteo Rinaldi attraversa la linea del traguardo rispettando il suo ruolo di favorito nonostante un fastidioso torcicollo creato dal continuo guardare dietro.
A 20" circa  Andrea Pelo di Giorgio e 1'20" circa la furia di Norves Lazzarini .
Medaglia di legno per l' ottimo Matteo Semprini .
In campo femminile Marzia Tamburini non tiene il passo imposto da Claudia Assirelli ( 1° donna) e si deve accontentare della seconda posizione  resistendo però al rientro di Alessandra Zampighi attardatasi nella frazione nuoto grazie al suo sl a piombo poco proficuo.
Medaglia di Legno per  Jacqui La Piana  che proporzionalmente ha schiantato il Pippino.

Classifica Assoluta :
1° Matteo Rinaldi
2° Andrea Pelo di Giorgio
3° Norves Lazzarini
4° Matteo Semprini
5° Gottarelli Roberto
6° Massimo Bandini
7° Giuseppa Alessandri
8° Stefano Dirani
9° Giulio Venturi
10° Amico Farolfi
11° Fabrizio Cutela
12° Claudia Assirelli - 1° donna
13° Lorenzo Ferrari
14° Andrea X Folin
15° Vaghetti Filippo
16° Marzia Tamburini - 2° donna
17° Alessandra Zampighi - 3° donna
18° Gabriele Valentini
19° Jacqueline La Piana - 4° donna

Atleti sotto inchiesta: Fabrizio Cutela per sorpasso non regolare, pericoloso e antisportivo nella frazione nuoto - Gabriele Valentini per abbigliamento podistico non consono

Gli altri risultano tutti qualificati ai Mondiali di LACQUATHLON 2014

La giornata si conclude al bar dell'impianto natatorio dove viene servito un aperitivo pranzale a base di prosciutto  piadina squacquerone, acqua, coca, birra, caffè,  dolce + una lasagna vegetariana e  un pomodoro gratinato (rubato con permesso da Pelo).

Semplicità , sorriso , divertimento, allegria, sport
Tana liberi tutti

Grazie
Andrea Pelo di Giorgio

Album fotografico su FB Surfing Shop Sport Promotion
 https://www.facebook.com/media/set/?set=oa.10151776065702615&type=1