martedì 4 febbraio 2014

Squame D'amore - gli alieni - quarantacinquesima puntata

puoi seguire tutta "Squame d'amore " qui















Lo stupore di Elvezio esplose quando all’apertura della porta si trovò davanti …….
….. la rotonda di Zadina ridente, chissà perché poi , frazione di Cesenatico.
Non capiva.

Ci pensò su più volte per svariate ore arrivando alla conclusione che l’unico modo per essere arrivato fin lì senza variare la direzione del treno era quella di aver fatto l’intero giro del globo.
“Fantastico, ho fatto il giro del mondo”  pensò .
“fantastico cosa che non ho visto niente! si precisò.
Giro o non giro  in fondo non importava a nessuno,  forse era anche meglio tacere per non incorrere nelle salate multe di Treni Italia.
Un veloce ripasso della situazione:
tutto quello che aveva vissuto ella sua vita era in realtà inesistente e creato a laboratorio per la sperimentazione di un farmaco che sarebbe dovuto a servire per ribaltare il mondo.
Quest' improvviso apprendere la realtà  creò uno scompenso tale al protagonista , scopertosi fra l’altro residente a Cervia in un umile casetta e non nella fantastica villa multiporte, da tentare una fuga/allontanamento usando come mezzo di locomozione il treno.
Qualcosa però andò strano anche in questa fuga visto che dopo un numero imprecisato  di ore si ritrovo  5 km  prima della stazione in cui era salito.
-       - Che strano, si disse, si pensò
La rotonda di Zadina lo attendeva con tutto il suo squallido splendore ….. una rotonda normale in fondo , non squallida …. Normale, certo il posto non era sicuramente tra i più rinomati e frequentati dalla gente ma era sicuramente un posto ottimo per un appuntamento segreto.
-       - faccia finta di niente.  gli disse una voce silenziosa nascosta dentro ad un impermeabile, da sotto ad un cappello, dentro ad una tuta sotto ad un piumino d’oca ,una berretta ed un paio di scarpe ginniche
Elvezio si guardò attorno, non c’era anima viva , nessuno , neanche un gatto, un cane, un gabbiano …niente, nessuno
-         - moi? Disse autoindicandosi ?
-        - SSSSHHHH!!!! Faccia finta di niente. E’ Pazzo ?
-        - Se devo dire la verità  mi sa che alla fine sono il più sano ….è vero scrittore ?
-        - NON POSSO ESPORMI  scrisse lo scrittore Andrea Pelo di Giorgio
-       -  Zitto !!!!  vuole farci scoprire ?   si incammini lungo la via centrale della pineta , affronti il primo pezzo facendo i passi della settimana , raccolga il sasso posizionato sulla D di domenica  faccia la piravolta, la faccia un'altra volta, guarda in basso , guarda in su , dai un bacio a chi vuoi tu ( alla fine dell’operazione ….. ci sono solo io J ) , conti 33 passi a destra ne aggiunga 15 a sx , 4 in alto , divida per P greco mezzi scriva il risultato in una busta premurandosi di non farsi vedere …..loro la stanno guardando.   VADA !!!
Impaurito dalla presenza impermeabilizzata eseguì senza dire beo inoltrandosi nella pineta mentre le tenebre erano improvvisamente scese in quel fazzoletto di terra di nessuno.
-     
 - Sono il generale Li anche se sono qui.  Non cerchi di capire  risparmi le energie  già che non è sveglio . Lei è stato scelto tra milioni dall’occhio superiore della magistratura mondiale terrestre per proteggere questo lembo di pianeta da un eventuale attacco, considerato prossimo, Alieno
-        Ti pareva che non avessi un gran culo nella vita
-       Il suo compito sarà quello di cercare di cercare un contatto e  capire se veramente questa razza,  considerata superiore effettivamente lo sia, e se la loro venuta sulla terra sia accompagnata da intenzioni belliche e di espansione terrena.  Sono tecnologicamente molto avanzati si muovono con un alfa 147 rossa e smarmittata
di cui sono in possesso da circa 1350 anni evidenziando la loro contrarietà allo spreco che li fa, di fatto, rimanere drasticamente indietro sotto al  profilo tecnologico.
E’ un po come un cane che si morde la coda …di fatto stupido se la morde o giocherellone se fa altro .
Se accetta l’incarico  verrà premiato , a operazione conclusa positivamente, con una tazza di latte di soia al cioccolato, un osso buco, un pout pourrì di cavolfiori e similari  dal puzzo di cacca mentre si cuociono, due yogurt già mangiati, un avocado , tre nespole dure e acerbe direttamente tra i denti, l’enciclopedia a puntate costruisci il tuo Sopwit Camel  con la prima uscita a 0,99 € in regalo l’elica e la canna della mitragliatrice , l’essenza del successo e qualcos’altro a sua scelta ma non si allarghi tanto.
-        - E se non accetto ?
-        - L’accetto
-        - Laccetto ?
-        - No, l’accetto
-        - Accetto
-        - Firmi sotto la Igs Igsylon in rosso e acconsenta al trattamento dati per la privacy
-       - Che tipo di trattamento ?
-       - Un percorso alla spa della Zadina + una doccia solare del mare d’inverno
L’ uomo col giubbotto rosso  era smemorato , non aveva le maniche, ma li stava seguendo di nascosto  acquattandosi dietro ai grandi fusti secolari della foresta di Zadina che quella di Sherwood gli fa una sega . 
Fu sufficiente un attimo,  lungo neanche come una pipì veloce, che il  generale si  accorse della situazione.
 Zero secondi dopo aveva già armato le mani e avanzava digrignando i denti pronta a sferrare un attacco in pieno stile  Pearl Arbour.
Elvezio ricordò al superiore che “Squame d’amore”  aveva sposato una causa pacifista e che la soluzione da scegliere era quella meno pericolosa ed atta ad evitare uno scontro che avrebbe potuto creare una crisi mondiale tra le due potenze confinanti  Tagliata e  Zadina.
Al ritorno alla rotonda l’accordo fu sancito con un bacio tipo tra gentiluomini Russi  che anticipò di pochi minuti l’arrivo della freccia ocra  rinomata come, e a tutti gli effetti,  treno di merda.
Le porte si chiusero, il generale sparì nel nulla non prima di ricordare la parola d’ordine :
-      -  Semplici conoscenti Elvezio …..Semplici conoscenti  
All’uomo col giubotto (sordo)  senza maniche caddero le braccia …..problema risolto.
La porta del vagone 33, classe 2° si apri  invitando Elvezio ad entrare  richiudendosi violentemente appena fu passato.
Strano , tutto molto strano  commentò il pubblico pagante.
Il controllore brandiva nella mano sinistra l’obliteratrice  andando in cerca di trasgressori della legge, passo in rassegna tutto il treno
-       - Biglietto prego
-       - Ho la stampa  disse brandendo il quotidiano
-       - Non è un regolare biglietto signore
-       -  Ha ragione ma d’altronde neanche lei  dovrebbe essere in rassegna, quindi ho impariamo l’italiano , disse additando l’esterno della blog novela, o io non ho il biglietto e non mi sento neanche in fallo .
Il controllore fece un entrata a piedi pari sugli stinchi di Elvezio che stramazzò dolorante al suolo
-       - Ammetto, è fallo , è stato accidentale, mi sono lasciato trasportare dal gioco o giuoco
-       Paparesta passante per caso in quel vagone esibì un cartellino giallo per la scorrettezza che sommato all’altro giallo beccato tre vagoni or sono  ne determinò la conseguente espulsione dal treno in corsa.
Alla prima stazione utile i barellieri fecero la loro entrata trasportando un claudicante Elvezio verso il primo punto di pronto soccorso.
Il dolore acuto e sordo …..COSAAA???  …… talmente forte che il dottore della mutua Sig.  Dica33 gli consigliò , prima di muoversi verso nuove avventure di appoggiarsi al “B&B  dei Suoni”  non meglio precisati .
Gentile ed educata la Signora Sonia accolse il protagonista nel proprio nel proprio B&B  una vecchia costruzione arrampicata su se stessa composta di terrazze, scale e mobilio dell’epoca passata.
-       -  Buongiorno Sig. Elvezio   (mmhh sapeva già il suo nome )
venga , venga ,  lei entrerà da dietro attraversando la terrazza entrando da questa porticina. Appena dentro alla sua Dx trova il bagno ….è fuori stanza  ma è fortunato ….E’ DA SOLO NEL B&B ..AHAHAHA ……
qui invece c’è la sua stanza   …. Ho deciso che dormirà nel letto di Dx ….QUELLO DAVANTI ALLA PORTA .
-          Va bene , non c’è problema …..  c’è una chiave della camera?
-       - NON ESISTONO CHIAVI   ma non si preoccupi  se ha bisogno …DORMO PROPRIO    DAVANTI ALLA SUA CAMERA !!!
  Ora scendo se ha bisogno  chiami mi raccomando
  Ah mi scusi a che ora intende rendere la colazione domani ?
-        - Alle 6.30 ?
-        - Caz….gasp  alle 6,30   GRRR GRRRR   va bene , va bene . cosa prende ?
-        - Classico fette biscottat , marmellata  yogurt
-       - Lo yogurt non c’è  ...andrò a comprarglielo  (…stai fresco  cocco !!! )
Si congedò salutando girandosi su se stessa e scivolando via alla Belfagor . 
Qualcosa di strano c’era in quella donna. Elvezio giurava di aver visto un lingua biforcuta e una coda verde uscire da sotto al vestito ma forse era solo la sua fantasia oppure le forze aliene avevano saputo dell’incarico  appioppatogli dal generale.
In pieno dubbio  si abbarbicò in camera appoggiando il comodino al letto e la sedia al comodino inclinandola in modo che con la spalliera si incastrasse sotto alla maniglia mentre  sfruttando una rete wi-fi colante gelatina verde cercava di mettersi in contatto col mondo lanciando inutilmente  twitt a destra e a manca.     
Manca ex presidente della Rai non c’era ….appunto.
La sera passo indenne, il sonno lo raggiunse  presto  nella camera  e nessun attacco fu tentato dall’esterno.
Per non creare degli inutili scontri Elvezio aveva comunicato tramite biglietto sotto la porta  lo spostamento della colazione alle ore 7,00 a. m  ora locale  addolcendo la pillola con un “prenderò la colazione ore 15,00 della contea di New York”
Puntualissimo  scese  in completa tenuta da perlustratore zona  travestito da podista.
La colazione era servita nel tavolo di famiglia in cucina .
L’assenza dello yogurt  saltò subito all’occhio di Elvezio che però da gran signore e soprattutto per non irritare l’alieno che si nascondeva nella signora  non disse niente.
La crema calda, risiedente in un vasetto tipo omogeneizzati, era  molto buona ed energetica anche se sicuramente conteneva all’interno i terribili geni igsylon zeta appositamente creati per una trasformazione in alieno a km.
L’esplorazione dei monti circostanti avviene in compagnia della giovane diciannovenne guida locale Angelo Bonzanini  forte di una esperienza trentennale che lo portava esattamente a – 11.
Nel frattempo il generale  capo Li, vi si recò proprio portando seco due temibile guardie inglesi rivestendole dell’incarico di protettrici della sede segreta dell’agente Elvezio.
Le guardie inglesi  non nascosero la loro delusione nell’essere rivestite quando già l’avevano fatto mettendosi fra l’altro il vestito della domenica benché  non investito  in quanto attento  nell’attraversamento.
Dopo quasi 5 ore la perlustrazione della zona montana terminò . Nessuna situazione critica era stata scopetta, il famoso sentiero dei Ladroni  era stato affrontato nascondendo i soldi all’interno delle mutande  senza peraltro lasciare frenate  che poi quando paghi fai delle brutte figure.
I pescatori di Frodo, fuggiti dai laghi artificiali, si erano dati appuntamento al cinemadove  era in programma “il signore degli anelli”   mentre le nubi basse creavano un netto divisorio tra il sopra e il sotto del monte.
L’uomo del monte  disse qualcosa che non era per forza la stessa cosa di quello Dal Monte e la
storia fini lì dopo circa 34 km  e un margine di sicurezza  ampio nei confronti del temibile virus alieno che aveva assimilato con la crema mattutina.
L’antidoto contro il temibile virus non era mai stato creato  perché in fondo era sufficiente stare a mollo nell acqua calda della vasca per circa 15 minuti.
Nel bagno in comune, non del Comune, che da fortunato che era sfruttava da solo era casualmente sparito il tappo della vasca.
-       C’è quello del lavandino disse la voce dal piano di sotto  ghignando  sotto i baffi ben sapendo  che la circonferenza era dimezzata.
La situazione  non era delle migliori,  il temibile virus cominciava a prendere forza dentro al corpo di Elvezio  conscio che di li a poco anche nella più massima (ho avuto il permesso di scriverlo) attenzione  quei pochi km sarebbero stati percorsi  tramutandolo a tutti gli effetti  in un alieno decretando così la vittoria finale.
Ma si sa che i  90° (gradi)  possono altresì leggersi 90° (novantesimo)  e che in piena zona Cesarini  tutto può succedere come la fornitura insperata di un tappo preso dal bagno di sotto.
-       Perfetto . Grazie Signora Sonia , lei ha contribuito a salvare l’umanità  . disse parlando alla cazzo Elvezio mentre  la signora scivolava via  mettendo ancora una volta in pratica la mossa di Breack Dance Belfagor.
il vapore smise di appannare, il bagno schiuma Fructis alla mela verde
  tentò il suicidio gettandosi nella vasca , il mondo per un attimo si fermò creando tamponamenti a catena in tutte le strade ed un onda anomala  nella vasca con surfisti compresi.
Uno scatto felino districò il protagonista da una situazione che cominciava divenire difficile .
Missione compiuta telegrafò  prima di effettuare una sosta caffè al bar centrale.
Un postino cieco  entrò d’improvviso al bar :
-          Lei è Elvezio ? chiese  indicandolo col bastone bianco
-          S ..S…. Si , ma come fa a vedermi
-          Non importa ,  questa è per lei . disse porgendogli una busta
Aprì, estrasse il foglio.
 Una lettera minatoria composta con lettere abilmente tagliate da Cronaca Vera
-       Abbiamo rapito Cribalda, JamessignoreSissignore e il Cavedano ,  la loro vita ora  dipende da te .

Il silenzio piombò su Squame d’Amore


FINE DELLA QUARANTACINQUESIMA PUNTATA  

Nessun commento:

Posta un commento