giovedì 11 dicembre 2014

bello correre - la prova

Ho un certo sorriso dentro.
Giovedì è arrivato portando con se una giornata fantastica  dal clima già irrigidito ma illuminata e riscaldata da uno splendido sole.
E' il giorno della prova, il momento di ri-indossare le mie Scott T2 Palani  (proprio quelle  che giacevano appese al chiodo della parete di casa). come da consigli del Dott. Grana a  7 giorni dalla seduta di PRP .

Bello correre ......avevo una certa tensione, quasi paura, dettata forse da un'incapacità di "sentire" cosa in realtà stava succedendo dentro di me.
Le sensazioni dei primi giorni erano state intense con un riacutizzarsi del dolore che a precisi intervalli "alla cazzum" si presentava pulsando deciso sulla zona ischio rurale.
- Le piastrine stanno lavorando  .... è positivo
Una seguente sensazione di rilassamento  nei giorni susseguenti alimentava la mia positività mantenuta , comunque,  in bilico da sporadici attacchi giusto per ricordare.
Ore 13,00, calmo e tranquillo parto.
300 metri e sono in pineta , è bello correre , è un aria diversa quella che si respira ed è una sensazione unica quella rimandata dal proprio fisico.
Occhi che spaziano, aria fresca addosso, nei polmoni, rumore dei passi , del respiro  e "orecchie" ben tese nell'ascolto di ciò che il fisico ti sta dicendo.
Non è tutto liscio, sento ancora dolore nel lato destro  ma è già un altra cosa, riesco a fare girare la gamba senza doverla spingere con la forza mentale, riesco a soffrire senza dover metabolizzare il dolore.
Ritmo calmo e tranquillo, distanza breve, l'importante era provare  registrare e riportare per lo sviluppo futuro.
Domani (che continua ad arrivare sempre)  saprò se  quelle piastrine sono ancora al lavoro  o se è il caso di ripetere l'azione PRP  nel giro breve  .
Sto molto meglio
ho un gran sorriso dipinto sul volto
la strada giusta è imboccata

Bello correre
Garmin Connect


Andrea pelo di giorgio
domani arriva sempre














Nessun commento:

Posta un commento