lunedì 12 gennaio 2015

Spino ha fame

Casa Lapodigio,

si  consuma "l'orario di cena" racontandosi quanto avvenuto durante la giornata lavorativa, seguendo in parte e a tratti la parlantina della Tv.

La tranquillità regna sovrana nella taverna di casa riscaldata dal tepore colorato del camino ardente, Alice e Bea giacciono sulla poltrona, Matilda nel tappetino in posizione pelle d'orso ("ambetre" già cenati) e la gatta Mini sui cuscini della panca.

Matilda  si alza avvicinandosi al vetro,  è solita farlo quando decide di mangiare qualche crocchetta in più pulendo ciò che ha lasciato nella scodella.
Si pianta davanti alla porta, sfidando la tua debolezza psicologica, fino al momento che ti alzi per farla uscire (il che vorrà poi dire che lo rifarai per farla rientrare).
Qualche minuto e vince, giro le gambe all'esterno della sedia per uscire, la osservo attentamente, c'è qualcosa di diverso nella sua posizione, è molto bassa sull'avantreno, ha lo sguardo fisso nello spazio di vetro che la tenda lascia libero dritto dritto sulla scodella e sembra fremere.
Mi alzo , dirigo gli occhi proprio dove sta guardando lei, sorrido con Lisa ed esco ...

Che spettacolo !