domenica 7 giugno 2015

Water to #Nuotevole

pluff !!!

Ho il mare intorno,  poche bracciate per allontanarmi un pelo dalla riva ed entro già in un altra dimensione.
Io e il "nulla" ,  occhi liberi di correre senza sbattere in alcun ostacolo, posizione orizzontale stracoccolato dalla mia muta Zoot Force 5.0 orgogliosa di mostrare tutte le cicatrici  derivate dalle battaglie.
Ritmo calmo, non mi corre dietro nessuno e non è la prestazione che cerco.
Mente invasa da pensieri che mi indirizzano verso la ricerca di soluzioni capaci di variare qualche stato attuale delle cose,  forti, possenti , instoppabili.
Lascio che corrano varcando ogni  angolo della mia mente posizionando ipotesi su ipotesi intorno ad essa transitando in tutti i vicoli possibili fino al momento in cui magicamente mi trovo dentro ad ogni piccolo movimento dello sforzo fisico che sto portando avanti.
Il rumore cadenzato dell'acqua, spaccata dall'urto con le mie mani, mi accompagna mentre comincio a giocare con i numeri, ad impostare i micro traguardi.
1 Enervitene in gel ogni 3 km I( un ora circa) , 6 microtraguardi per raggiungere la "pausa" energetica , un obiettivo importante sempre presente ...... Nuotevole.
Lungo, rilassato, sereno, costeggio il week end turistico, il mare è splendido, l'acqua ( a tratti anche troppo calda) è trasparente, magica.
Qualche medusa si mostra in balia della corrente sottostante senza, però, minacciarmi di dolore fisico.
Azzurracee trasparenti, fascinose ..... fortunatamente ancora poche per togliere la tranquillità del nuoto.
Entro in #nuotevole, trasportandomi mentalmente nella zona garganica, lontano dalle coste, in balia di correnti maggiori  ...... affascinante, libera, capace di incutere timore ed al contempo caricarti di energia positiva mentre ti avvolge con una serie di dolori fisici che faranno , inevitabilmente, chiedere il perché di determinate cose.

Perché sono io, noi questa volta, io  e Lisa e la nostra volontà di regalarci un emozione nuova.

Scivolo via bene lungo la linea immaginaria che dal Bagno 340  mi accompagna fino all'ultima parte del lungomare grazia Deledda di Cervia .
E' già un bel traguardo, il ritorno per quanto lungo sarà più veloce grazie ad una leggera corrente a favore.

Mente positiva, dolori ancora assenti , inesistenti.
Si presentano dopo i 10 km, in maniera lieve, il collo , l'indolenzimento delle spalle, l'ultima vertebra che sembra staccarsi a causa del trascinamento costante delle gambe.
Il respiro si è allungato, ormai lo faccio costantemente ogni 4 bracciate scivolando di tanto in tanto anche alle 6  sorprendendo la mia necessità di respirare di frequente.
Spariscono le formiche dalla mano dx,  ...... forse si stancano, capiscono che la storia è lunga mentre si accentua e diventa doloroso il dolore al tibiale dx ....che potrebbe sembrare anche strano ma tenere sempre i piedi protesi ......

Capanno e scogli in vista , ultimo km ....cosa vuoi che sia , il ritmo è ancora notevole costante (un po' più veloce per la corrente), la forza c'è ancora, fortuna perché  ci saranno ancora  molti km  da percorrere.
Viro lo scoglio, lo aggiro aumento il ritmo .......la batiga è mia :-)
12.570 metri , 4 h 05' 31" , 49.002 bracciate  il responso del fido 910 XT (Garmin)

Soddisfatto, molto soddisfatto, sfilo l'impareggiabile Zoot (lei è cotta :-) ) sotto una rigenerante doccia fresca  prima di di un sano reintegro R2 e Magnesio  Enervit  e due bottiglie d'acqua.
Vuoi non mangiare un gelato  ?

Bravo Pelò.


Attendendo Lisa, per un paio di km (prova muta per lei) insieme  ringrazio gli sponsor che già appoggiano questa nostra sfida (li trovate sotto)  e quelli che arriveranno nei prossimi giorni (li troverete nei prossimi post)
Grazie Grazie Grazie

In ultimo ma in primis:

Nuotevole  sostiene ed invita tutti a fare lo stesso,  la campagna umanitaria Amref Health Africa "sano è salvo"  


Con la grande speranza di arrivare , il 5 luglio, alla fine di Nuotevole Sano e Salvo abbraccio tutti.


domani arriva sempre
Andrea Pelo di Giorgio

https://connect.garmin.com/modern/activity/796709894






















Nessun commento:

Posta un commento