sabato 22 agosto 2015

a palla ......

Un giovane ragazzo (14 anni) corpulento corre affannatamente;
entra nel giardino pubblico dal quale fa ritorno pochi secondi dopo con una bottiglietta piena d'acqua.

Osservo incuriosito.

Entra nel recinto di fronte, quello dedicato agli amici 4 zampe,  raggiungendo altra gente.
Distolgo l'attenzione proseguendo la telefonata in corso,  neanche un minuto e lo vedo uscire di corsa, attraversa la strada rigettandosi a capofitto nel giardino pubblico.

Si ripete la scena di pochi attimi prima con l'unica differenza dello stato fisico del ragazzino.
E' in completo affanno, respirone grosso, paonazzo, la sensazione è che debba esplodere da un attimo all'altro.
Rientra di corsa, lo seguo incuriosito, ritorna dagli altri.
La bottiglietta si abbassa inclinandosi,  l'acqua fuoriesce.
Sotto due cani di piccola taglia si danno le spalle .

Un pincher di colore marrone chiaro, un chihuahua nero forato. L'acqua cadrà proprio su di loro, il mio sguardo sale seguendo i guinzagli a piccole maglie di catena luccicante.
Il pincher è legato ad una signora di mezza età silente dallo sguardo attonito, il chihuahua ad un uomo con barba accennata che rimane leggermente staccato (un passo) mentre parla animatamente al telefono.
Nel frattempo il ragazzo corpulento continua a versare l'acqua mentre una giovane ragazza scatta foto ai cani proprio all'intersezione.


Immagino la scena, rido,  è un incontro casuale di due famiglie intente a dare il giusto spazio ai propri cani
Due parole di socializzazione magari parlando proprio delle qualità del proprio amico quattro zampe.
- ah sa, il mio è proprio bravo,  gli manca solo la parola
In effetti è proprio bravo.

Un attimo di disattenzione e il piccolo chihuahua, attirato dall'odore della femmina in calore, fa i suoi comodi montandola per benino.

La scena che si presenta ai padroni è già quella avvenuta,  i cani sono già rivolti sedere contro sedere in attesa che l'organo maschile ritorni alla normalità permettendo a lui di uscire.

Lui, imbarazzato ma sotto sotto orgoglioso per l'azione da macho del suo piccolo bimbo , è, probabilmente, al telefono col veterinario consigliante acqua fredda per far si che quanto sopra  avvenga più velocemente, Lei è visibilmente scocciata per la sua Pincherina deflorata da un Chihuahua che, a palla, ha fatto palla .

Rido, appendo il volantino di Run Your Dog al recinto, desistendo alla forte tentazione di invitarli, e riprendo il mio fare.

Numero Uno il Chihuahua



Domani Arriva Sempre
Andrea Pelo di Giorgio

Nessun commento:

Posta un commento