martedì 27 dicembre 2016

2016 ....commossamente

E' chiusa , ....dopo le porte dell'anno Santo tocca quelle della stagione sportiva di Pelò :-)
Ormai non c'è più nulla da fare, nulla da inserire dentro a questa fantastica stagione sportiva che mi piace chiudere con un "commossamente" per ciò che è riuscita a darmi.

Diversa,  dopo quasi 20 anni, fatto salvo 20 lunghissimi km percorsi in occasione dell'Unauthorized Triathlon la bicicletta non è stata compagna della stagione sportiva.
Anno sabbatico ?  Fine di un amore fra l'altro mai nato e sempre sofferto ?
Mah ..... chi può dirlo?
Sicuramente c'è che quest'anno sono stato bene e non l'ho mai cercata, forse rapito dai nuovi stimoli o forse per altri motivi a me ancora oscuri che non penso al momento non ho intenzione di chiarire.

Alla mia amata Corsa e allo stratosferico Swim Run il merito di una stagione con la S maiuscola (parere puramente personale) capace di regalarmi sensazioni e  carica agonistica sopra alle righe.
Si è infilato tutto magicamente come perle in un filo immaginario donandomi ciò che non mi attendevo partendo dalla capacità di mantenere l'equilibrio sottile che si è creato tra la mia passione ed i dolori (tendinei).
Una gestione diversa,  meno km in allenamento, pochi allenamenti lunghi e devastanti, più Yoga, più Strech & Flex, l'inserimento del Nordic Walking, ancor più filosofia e passione per resistere ad un Pelò ciondolante/sofferente nei primi giorni post gara ma cosciente (decisamente fiducioso) della ripresa veloce e di un altra gara che già stringeva l'occhio.
Sono arrivate gare nuove, nuove esperienze, intense emozioni e sensazioni profonde, sono arrivati podi, piazzamenti importanti in competizioni a cui tenevo in particolari modo e sopratutto è arrivato qualcosa che ormai era riposto, ben celato, nel cassetto dei sogni.
Cose che capitano, che possono capitare, anche a 49 anni ....varcare il traguardo quando ancora non era passato nessuno.
Non è per la vittoria in se stesso, non per poter dire sono il più forte ma per respirare una nuova e profonda sensazione, che si aggiunge il mio puzzle sportivo/di vita che sto pian piano completando.
Corse splendide, Swim Run da capogiro capaci di incollarti sulla pelle uno strato di sensazioni talmente forti  da non scivolare via mai nel corso dei  frequenti/continui cambi di specialità che formano il "viaggio sportivo" di questo sport nato nel nord europa.
Una stagione piena di impegni,  anche diversi dai  programmi 2015 ...... ma questo è Pelò, libero di cambiare, di scegliere, anche all'ultimo momento per vivere sempre il "senza confini" che il deserto gli ha insegnato a respirare.

E' mancata l'avventura personale, la super lunga, ..... la splendida idea è risultata un po' complessa nell'organizzazione  e forse l'equilibrio raggiunto sarebbe crollato creando danni troppo profondi, non era ancora il momento di tornare oltre.
Attendo (l'attesa aumenta il sapore  :-) ) ...... ancora un po' , altri pensieri si sono fatti avanti, altri sogni invadono la mia mente ...#workinprogress
Senza avventura ma non senza estremo; lui è arrivato comunque colmandomi con quel mare immenso di sensazioni/paure che fanno di questo mio essere un qualcosa di impagabile ed irrinunciabile.
Tre giorni di "follia interna" meno di 6 ore di gara in condizioni mai provate prima d'ora;
1000 Laghi il suo nome,  "lo rifarei mille volte" il commento finale.

Infine commossamente ringrazio perché per quanto possa, io, essere individuale c'è sempre qualcuno che mi aiuta, mi sopporta e mi sprona ed accompagna nelle mie divagazioni sportive.
C'è un grazie ad una marea di persone che con la loro cordialità e stima (ricambiata) sono stati parte importante di questo mio 2016 ed un grazie a:

Enervit, per me principalmente Fulvia e Raffaele, per avermi supportato con l'energia rossa
importantissima compagna di ogni mio sforzo sportivo sia in allenamento che in gara ma sopratutto nel post, dove il recupero è un fattore importantissimo per il rendimento fisico e mentale futuro.

Zoot Italia, (Alessandro Costa) per le scarpe da Triathlon e Running alle quali ho fatto fare ogni cosa fuori da ciò per cui sono state progettate.
E' bastato dirglielo e metterle ai piedi,   swim run, trail, ecomaratone, ultratrail, con suole da Triathlon  veloce o Run A2 per le ultra.
Mai un problema, mai un dolore , mai una vescica e mai un calzino :-)  grazie alla struttura unica e senza cuciture del prodotto americano.
Fantastiche in tutto nella leggerezza, comodità, nella trasmissione viva del terreno sul quale di volta in volta correvo. Stabili ed incisive nel trail nonostante la suola run, portentose negli swim run.
Forse non arriveranno ai canonici 800/1000 km ma quando mi soffermo ad osservare le loro suole, i segni di vita non posso far altro che essere fiero di ciò che gli ho imposto e di come loro (Zoot) l'hanno fatto.

Just Pilates Studio ,  importantissima parte del mio equilibrio ritrovato,  presente e costante nella fornitura di consigli preziosi, trattamenti e lezioni pratiche utilissime per la mia struttura ormai leggermente sfruttata.

Amref Health Africa Italia sempre al mio fianco dandomi la possibilità di far sentire ancor più vivo il cuore.





Piscina di Cesenatico  mentalità aperta, disponibilità, comprensione, simpatia ed acqua ad una temperatura ottimale. Un importante certezza del mio essere sportivo.













Atman Yoga Cesena  a Davide e a Uttanasana e tutte quelle posizioni che finiscono per "Asana" che tanto mi fanno soffrire, che non mi sono neanche poi così simpatiche ma mi fanno un gran bene.

Lisa (my love), il team #domaniarrivasempre, i sorrisi di tutti coloro che hanno partecipato ai nostri giochi sportivi, le condivisioni,la leggerezza, le emozioni, la semplicità e tutto quello che è lontano da violenza, guerra , discriminazione ecc. ecc. hanno reso questa torta ancor più fantastica.

Attendendo il 2017

Commossamente

Andrea Pelo di Giorgio
Domani Arriva Sempre

Ps: la foto della Gazzetta è abilmente truccata :-)