domenica 18 dicembre 2016

Caro Babbo Natale


E' la mia lista,
non è una novità Caro Babbo Natale,
è il nostro appuntamento annuale
è l'appuntamento con il mio blog che vive anche di cose serie.
Accetterò qualsiasi giudizio da parte tua e sappi che mi impegnerò a migliorare nel corso dell'imminente 2017.

Buon lavoro
Saluti Vivissimi e Teniamoci Visti

Ps: Anche se non sarà presente l'algoritmo "Cat. Renne" ti prego di iscriverti al "Fattore Igsylon " , sarà un gesto di cuore molto gradito a qualcuno che ora è in difficoltà (ancora non posso dire chi), ti spronerà a fare del sano movimento e chissà ...... potresti aggiudicarti un bel premio.


Andrea Pelo di Giorgio

Lista Natalizia 

In ordine puramente casuale la lista dei miei desideri:

- Elvezio presidente del Consiglio, Il Cavedano ministro degli esteri
- una razza umana che rispetti e capisca il valore immenso della natura
- la telefonata di Lapo che mi chiede soldi per il riscatto post rapimento
- un piatto di passatelli in brodo e un passato di verdura gerundio
- l'alfabeto morse per tener fermo il coltello tra i denti
- la vita con una cintura per stringermi in vita la vita.
- la fine definitiva di "Segreti", Beautifull e compagnia bella
- l'eliminazione di programmi insulsi alla televisione e il ritorno di "Mai dire Martedi'
- la fine delle discriminazioni di ogni tipo
- gente che rincomincia camminare guardando la strada
- una bicicletta da crono col crono
- un cane corso che tiene un corso nel corso percorso da un cane corso
- la rivalutazione della virgola
- la variazione del numero fisso a 3,73
- il valore dell'umanità superiore a quello del denaro
- la sconfitta definitiva del doping
- la fine del bracconaggio e affini
- una scatola di punti da inserire nella patente, una di punti neri già tolti e una di punti che se mi taglio li ho già
- una bomboletta spray di perché, percome e perchì
- l'intelligenza artificiale da inserire nell'ignoranza generale
- la sostituzione del botto dei petardi con melodie di carattere vario
- il cane che muove la testa da mettere sul lunotto dell'autovettura
- almeno altri 5 anni di vita tranquilla per Matilda
- un flusso d'aria calda anche nei giorni freddi
- l'eliminazione del freddo, almeno dove ci sono io , salvo diversa segnalazione
- la fine dei miei dolori tendinei
- il protrarsi della mia mente sognatrice e dello spirito di "conquista"
- il verbo lessi , la carne lessa , il distributore ....l'esso
- basta con l'appannarsi degli occhiali mentre corro a piedi in inverno
- due etti e mezzo di mortadella tagliata grossa sono due etti e sessanta che faccio lascio ?
- la rinascita ... di chi è ancora da decidere
- la vita perpetua di tutti i miei personaggi
- Papa Francesco for ever
- L'acquisizione di sponsor per la mia stagione sportiva
- la ricrescita dei capelli della gente perché certi parrucchini non si possono vedere
- Sette Spose per Sette Fratelli in comode uscite settimanali
- un fosso pieno di pokemon go e di ultraquarantenni che li stavano cercando
- capire, far capire, dire, fare, baciare, lettere e testamento
- un po' di tempo per continuare Squame d'Amore
- un posto tra il dire e il fare
- il permesso di nuotare oltre alle boe senza che i bagnini di salvataggio mi minaccino di mandare la guardia costiera
- nuotare a fianco dei delfini
- un crema scalda corpo, una scalda mente, una scalda tagliatelle
- la riprova della colpevolezza di certa gente
- il dado già tratto e la mano assente di Muzio
- la patente scaduta non più scaduta
- la memoria per il bollo dell'auto
- la radio che stronca la televisione  "a te Ameri"
- una missione spaziale solo se c'è spazio nei sedili davanti
- lo sforzo che sia con noi
- anche niente, purchè pieno di sorrisi
- un set di giuggiole
- un clima caldo temperato e duraturo ma forse l'ho già detto
- un set di Ave Maria contornato da Ora Pro Nobis
- un atto di dolore  purché non nei polpacci
- un kit di allenamenti in bicicletta portentosi già fatti
- un gran premio di Formula Uno all'interno del salotto di Claudio
- Valentino Campione del Mondo 2017
- capra e cavoli prima che se li sia mangiati
- i cavoli a merenda ma non la mia e il divieto mondiale di cuocere i cavolfiori
- l'onda anomala  in un giorno anomalo
- l'oltre Po ma dove,
- l'oltre Po Pavese e quelli più piccoli i Pavesini
- la settimana dell'avvento, quella dell'evento e una  via col vento
- una sega  e non a mano
- un rotolo di nastro americano perché va bene per tutto
- più amore tra la gente
- meno fretta sulle strade
- anche su quelle della California
- una mano a briscola e una sul culo
- il brodo di dado con la facciata sul sei
- la sparizione delle macchinette video lottery
- il russare dei bulldog inglesi come ninna nanna sempre
- meno dolore, meno dottore, meno colore, meno odore e così via per ore
- la crocefissione di nessuno
- una pattuglia di formichieri che risucchi il terrorismo di qualsiasi razza, provenienza, sesso, età
- la conferma che la seconda vita sarò bulldog inglese
- un set di spese settimanali , mensili , annuali già fatte e consegnate a casa corredate da una carta di credito già usata, protestata e tagliata se di manzo e al sangue è meglio
- una perturbazione mentale per congelare le idee malsane
- un prosciutto crudo e uno cotto al dente
- il ponte sul dente Kway
- la lista intera dello scorso anno
- la libertà ...sempre
- la non programmazione in genere
- una avventura nel deserto in solitaria
- l'abolizione del "prima e dopo" , l'incentivo del mentre
- la rottamazione statale nel vero senso della parola
- una chiarificazione sull'uso del punto e virgola
- Esco a fare 4 passi  in testa ad una classifica di chi che cosa non importa
- l'ironia della sorte
- l'ironia della morte (inattesa)
- la risposta alle domande di Pelò di tal Guadagnino
- Un hashtag a mia scelta
- un grazie sincero a loro
- un impianto Skylift sul Monte dei Paschi
- un discreto successo di "Fattore Igsylon"
- un saluto tutti quelli che mi conoscono
- il trasporto di un pensiero verso tutti quelli a cui voglio bene
- la serenità per la vita che ancora mi attende
- un sorriso sempre per me e per tutti


salvo dimenticanze ed omissioni dovrei aver detto tutto

Grazie del tempo che mi hai dedicato e ....mi raccomando, Natalino Pacchetti




 
Domani Arriva Sempre
Andrea Pelo di Giorgio