mercoledì 23 maggio 2018

Dall'altra parte


Ne parlavamo già da qualche anno,
non era ancora il momento,
qualche altra gara  piuttosto che il desiderio di provarla una volta ancora aggiungendo qualcosa di fantasioso che la rendesse diversa, unica ....un po' di più di quanto in realtà lo sia già.


Nove Colli Running, il piatto gustoso dell'ultrapodista.
Gustata nel tempo,  provando la "delusione" di abbandonarla, di finirla a stento piuttosto che meglio di quanto pensassi, gustata con le mie aggiunte dettate dal piacere di conoscere aspetti nuovi, di raggiungere nuovi limiti personali.

NCR capace di emozionarti , farti sentire forte, vivo, pazzo
capace di insegnare che ciò che proverai non sarà un sintomo di distruzione fisica ma una grande e preziosa crescita mentale.

Noi ne parlavamo già da qualche anno ........... attendevamo il duemiladiciotto, l'anno del passaggio, del salto della sponda.

E' stato un primo passo splendido, intenso, lunghissimo ma scivolato via.
E' stato ridere e condividere qualsiasi cosa con Mario e l'organizzazione, apprendere cose nuove, notare tante diverse sfaccettature.

E' stato vivere le vostre emozioni personali
emozionarmi nel vedervi ridere, urlare, piangere
ridere e commuovermi con voi
è stato essere parte di una due tre quattro .....ottantaquattro diverse gioie.

Un grande viaggio lungo un percorso fantastico con la preoccupazione principale che tutto fosse a posto in mondo che la vostra corsa risultasse il più possibile sicura ed emozionalmente esaltante
affinché il vostro potesse essere "Il Sogno"

Grazie Mario

Andrea Pelo di Giorgio
Domani Arriva Sempre

























Nessun commento:

Posta un commento